gioie e dolori
benvenuti nel mio forum spero vi troverete bene
E SIATE MOLTO GENTILI DI PRESENTARVI NELLA SEZIONE BENVENUTI
COSì VI SALUTEREMO TUTTI GRAZIE VI CHIEDO UNA GENTILEZZA PRESENTATEVI ALTRIMENTI NON Cè MOTIVO DI ISCRIVERVI, CHIUNQUE SI SCRIVE NON SI PRESENTA NON CAPISCO IL MOTIVO,DATO CHE IL FORUM è VISIBILE ANCHE SENZA ISCRIZIONE GRAZIE

gioie e dolori

è un forum di poesie di gioie e dolori
 
PortaleIndiceGalleriaRegistratiAccedi

Condividi
 

 il fiume

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin meryan
Amministratrice
Amministratrice
Admin meryan

Femmina
Ariete Numero di messaggi : 24147
Età : 67
barra di rispetto : il fiume 111010
Personalized field : il fiume Adminactif
il fiume If9x80



Data d'iscrizione : 03.11.07

il fiume Empty
MessaggioTitolo: il fiume   il fiume 16gd9bkGio Dic 13, 2007 2:15 pm

il fiume Orangeroseworldil fiume Orangeroseworldil fiume Orangeroseworldil fiume Orangeroseworld
Il fiume
racconto tradizionale ebraico riscritto da Tomas Jelinek


In un villaggio dell'est d'Europa, dove le case erano costruite in legno e i bianchi alberi di betulla si mescolavano con l'infinito, abitavano due amici Jojne e Shlomo.

Andavano assieme nel cheder [scuola] e insieme rimanevano nel Bel Knesser [sinagoga] a discutere la Torà [Legge].
Il fiume che divideva in due il villggio, separava anche le abitazioni di Jojne e Shlomo.

Ma un giorno, dopo una delle tante guerre, quel fiume si trovò a far da confine tra due Stati nemici.
Furono distrutti i ponti e le sentinelle che sorvegliavano parlavano lingue diverse. I Signori della Guerra non si accontentarono e la sete di conquista prevalse. In lingue diverse fu impartito lo stesso ordine ai Caporali: «Catturate tutti i ragazzi e insegnate loro a sparare».

Jojne e Shlomo si ritrovarono in eserciti opposti.
La battaglia era durissima e Distruzione e Morte erano vincitori. Unica legge: sparare per primi.
Quando Shlomo si ritrovò davanti la canna di un fucile fu capace solo di pregare nella sua lingua sacra: «Shma Israel... [ascolta Israele]». A quelle parole il fucile si abbassò scoprendo la faccia sorpresa di Jojne.

I due giovani si abbracciarono forte e quell'abbraccio fraterno divenne la Danza della Vita; quell'attimo ebbe il potere di fermare la guerra. Tutti i soldati infatti cominciarono a guardarsi meglio e a riconoscersi. La c'erano due cugini, qua due vicini, laggiù addirittura padre e figlio.
Non si sentirono spari, ma solo grida di gioia in tutto il bosco.
il fiume Orangeroseworld
Torna in alto Andare in basso
https://gioie-e-dolori.forumattivo.com
 
il fiume
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
gioie e dolori :: FILM LETTURA E CULTURA-
Vai verso: